Fonder

Formazione continua degli insegnanti della scuola paritaria

Centoform è qualificato presso Fond.E.R., Fondo Interprofessionale che finanzia la formazione per i lavoratori degli Enti religiosi e, in generale, di tutti gli Enti ed Imprese che decidono di aderirvi.

Facendo valere il proprio accreditamento in una delle regioni italiane (Emilia Romagna) e la propria qualificazione presso Fonder, Centoform S.r.l. è in grado di assistere le scuole di tutto il territorio nazionale nell’utilizzo dei finanziamenti Fonder, richiedibili a valere sugli Avvisi per i Piani Aziendali/Settoriali e sugli Avvisi per i Piani Voucher che vengono periodicamente emessi dal Fondo.

Centoform S.r.l. possiede un proprio catalogo di proposte formative, che è stato elaborato anche grazie alle richieste provenienti direttamente da personale docente, e tocca diverse aree tematiche:

  • Indicazioni Nazionali per il Curricolo, RAV, Piani di Miglioramento, Valutazione e certificazione delle competenze
  • Orientamento alla scuola e al lavoro
  • Strategie educative e benessere dell’insegnante BES, Disabilità e disturbi
    Scuola: comunità, conflitti, alleanze
  • Didattica Specifica: Matematica, Scienze, Italiano, Scienze Umane, Arte…
  • Didattica 2.0, Coding e Nuove tecnologie
  • Infanzia
  • Lingue
  • Privacy e Sicurezza sul lavoro

Il catalogo è in continuo aggiornamento, perché è pensato per raccogliere e dare risposta con continuità alle sollecitazioni che provengono dal mondo della Scuola, anche a fronte degli importanti cambiamenti che la stanno interessando.
Le proposte formative in esso contenute possono essere utilizzate come strumento di aggiornamento sia per il personale docente della scuola privata, che per gli insegnanti della scuola pubblica, in una logica di affiancamento e di integrazione rispetto al Piano Nazionale per la Formazione del MIUR.

Per Informazioni

Sabrina Fortini

Tel. 051 68 30 470

sabrina.fortini@centoform.it

Nuove competenze per l’innovazione sociale

NUOVE COMPETENZE PER L’INNOVAZIONE SOCIALE

Con DGR 1888/2019 del 04/11/2019 approvata con DGR 1017/2020 del 03/08/2020, la Regione Emilia-Romagna ha approvato l’operazione dal titolo “Nuove competenze per l’innovazione sociale”.

I potenziali destinatari dell’offerta formativa che si intende rendere disponibile con la presente operazione sono professionisti e figure chiave d’impresa operanti in imprese afferenti a diverse filiere produttive, interessati ad acquisire conoscenze e competenze funzionali a progettare, attivare, sviluppare e valutare interventi in grado di generare innovazione sociale attraverso un approccio CROSS SETTORIALE. In considerazione del fatto che una delle condizioni che facilita tale processo è la “contaminazione” tra realtà anche molto diverse tra loro, si ritiene di indirizzare la presente operazione ad imprese appartenenti a differenti filiere.

L’obiettivo è quello di fornire nuove conoscenze e competenze per stimolare nel tessuto produttivo azioni volte ad implementare strategie di innovazione sociale, in particolare:

  • L’analisi dei dati finalizzata alla previsione sociale per rispondere ai bisogni della società attraverso nuovi prodotti e/o servizi;
  • Nuovi modi di pensare abitazioni e città: social housing e rigenerazione urbana quali strumenti di innovazione sociale;
  • Sostenibilità ambientale nei processi produttivi ed economia circolare.

Formazione per l’edilizia – Build Skills

Nuove competenze per l'innovazione e la sostenibilità della filiera dell'edilizia e costruzioni

Con DGR 429/2019, la Regione Emilia-Romagna ha approvato l’operazione dal titolo “Nuove competenze per l’innovazione e la sostenibilità della filiera dell’edilizia e costruzioni”.

Si tratta di un’offerta formativa capace di formare le competenze degli imprenditori e delle figure chiave delle imprese e dei professionisti operanti nella filiera dell’edilizia e costruzioni e servizi correlati, per disegnare, attivare e consolidare strategie di innovazione che puntino ad incrementarne il profilo competitivo. La formazione andrà ad operare su 4 aree di innovazione:

  • Strategie e strumenti per l’innovazione nel settore edilizia e costruzioni
  • Digitalizzazione del processo nell’edilizia e costruzioni
  • Materiali e tecnologie innovative per un’edilizia sicura e sostenibile
  • Rigenerazione urbana e innovazione sociale

I percorsi potranno partire indicativamente nel periodo gennaio – dicembre 2020, e potranno tenersi nelle sedi Centoform di Cento, Ferrara, Bologna e Sassuolo, oltre che direttamente presso le aziende coinvolte dalla formazione.

Fondirigenti

Vantaggi per le imprese

Fondo interprofessionale per la formazione continua dei dirigenti a cui si affidano 14 mila imprese e più di 80 mila manager.

Nata nel 1998 come Fondazione Giuseppe Taliercio, su iniziativa di Confindustria e Federmanager per favorire la diffusione della cultura manageriale nel Paese, dal 2003 è anche Fondo interprofessionale e affianca alle attività di ricerca un sistema integrato di servizi per la competitività delle aziende e l’occupabilità dei dirigenti.

Fondirigenti aiuta le imprese ad accrescere le competenze manageriali necessarie a rispondere alle sfide della concorrenza globale.

Gli obiettivi di Fondirigenti sono:

  • Favorire la managerializzazione delle aziende e l’occupabilità dei dirigenti attraverso percorsi formativi su misura;
  • Sviluppare un sistema di formazione continua per i manager;
  • Finanziare lo sviluppo della competitività delle imprese su temi attuali e prioritari;
  • Sperimentare soluzioni innovative per rispondere alle esigenze delle imprese che vogliono crescere.

Dal 2006, presso Fondirigenti è attiva anche l’Agenzia del lavoro che svolge attività di intermediazione per dirigenti disoccupati o dipendenti di aziende in liquidazione. L‘Agenzia offre servizi diretti a fornire concrete opportunità di reinserimento lavorativo ai dirigenti e a soddisfare le esigenze delle aziende nella ricerca di elevate professionalità.

Il fondo

Fondirigenti fornisce strumenti flessibili per soddisfare la domanda formativa delle imprese aderenti e dei loro manager. Il Conto formazione è il principale strumento per consentire alle aziende e ai dirigenti di utilizzare in modo efficiente, rapido e innovativo le risorse 0,30% trasferite dall’Inps.

Il sistema consente di presentare Piani aziendali singoli, aziendali di gruppo e aziendali 24 per realizzare, in ogni momento dell’anno, interventi formativi volti a rispondere, in modo rapido e puntuale, alle esigenze competitive e di sviluppo, alle mutazioni del contesto, alle necessità di ampliamento e aggiornamento delle competenze del management.

Per maggiori dettagli sulla presentazione dei Piani formativi si rimanda alle Linee Guida presenti all’interno dell’Area riservata delle aziende aderenti.

Gli Avvisi sono la realizzazione concreta delle linee strategiche di attività stabilite da Fondirigenti. Sono indirizzati a supportare lo sviluppo della managerialità e della competitività delle imprese, con particolare attenzione alle priorità individuate per la crescita manageriale.

Le finalità, le dimensioni e le tematiche formative di ogni Avviso sono di volta in volta stabilite dagli organi statutari del Fondo.

A differenza del Conto formazione, si tratta di una procedura selettiva e, in quanto tale, finalizzata a finanziare le iniziative formative qualitativamente migliori e maggiormente rispondenti ai criteri di valutazione stabiliti per ogni Avviso e valutati, nel merito, da una Commissione esterna e indipendente.

Ogni Avviso consente alle aziende aderenti di richiedere fino a 15.000 euro per il finanziamento del proprio piano formativo condiviso.

For.Te

Vantaggi per le imprese

Rappresentativo dei diversi settori economici e del tessuto imprenditoriale italiano, fatto di piccole, medie, grandi aziende, For.Te. è il Fondo paritetico per la formazione continua dei dipendenti delle aziende aderenti al Fondo, che operano nel settore terziario: commercio, turismo, servizi, logistica, spedizioni e trasporto. Al Fondo aderiscono e possono aderire aziende di altri settori economici.

For.Te. non ha fini di lucro ed opera a favore delle imprese aderenti e dei relativi dipendenti, al fine di contribuire alla competitività imprenditoriale ed allo sviluppo occupazionale.

Il Fondo promuove e finanzia Piani e Progetti formativi aziendali, pluriaziendali, territoriali, settoriali e individuali. Gli obiettivi ed il funzionamento di For.Te. sono disciplinati dallo Statuto e dal Regolamento del Fondo.

Per Informazioni

JURY MEZZETTI 

Tel: 349 3612233

jury.mezzetti@centoform.it

Fondimpresa

Vantaggi per le imprese

  • Tempi rapidi di finanziamento della formazione. Se le imprese hanno bisogno di adeguare le professionalità interne in vista di una nuova commessa o di progetti di espansione su nuovi mercati, non possono permettersi i lunghi tempi di attesa delle fonti di finanziamento pubbliche.
  • Piena aderenza tra esigenze delle imprese, sviluppo delle competenze dei lavoratori e attività formative.
  • Estrema attualità della formazione. Il Fondo, continuamente in contatto con i diversi territori e tutti i settori produttivi, recepisce in tempo reale le esigenze emergenti del mercato e le traduce in iniziative di finanziamento della formazione che soddisfano i nuovi fabbisogni, agendo anche da fattore di conoscenza e di stimolo alla crescita delle imprese. 
 

Fondi interprofessionali

I Fondi interprofessionali per la formazione continua sono stati istituiti con la legge 388/2000. L’obiettivo è diffondere la pratica dell’aggiornamento e della formazione nelle imprese italiane, “in un’ottica di competitività delle imprese e di garanzia di occupabilità dei lavoratori” (art. 118). Nelle intenzioni del legislatore è quindi chiaro (anche in tempi molto lontani dalla crisi) che la formazione è la chiave di volta per la crescita delle imprese e l’occupabilità dei dipendenti.
 
I Fondi sono organismi associativi di diritto privato, che vengono istituiti in base ad accordi interconfederali stipulati “dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale” e si alimentano con il contributo dello 0,30% in base alle adesioni delle imprese.
 
I Fondi possono finanziare in tutto o in parte piani formativi aziendali, territoriali, settoriali o individuali condivisi tra le parti sociali, attenendosi al criterio della redistribuzione delle risorse versate dalle aziende aderenti a ciascuno di essi e al principio della trasparenza, nonché eventuali ulteriori iniziative propedeutiche e comunque direttamente connesse ai piani concordate tra le parti sociali.

Per Informazioni

Alberto Gulinelli

Tel: 340 8007191

alberto.gulinelli@centoform.it