Durata

20 ore

Costo

GRATUITO perché finanziati dalla Regione Emilia-Romagna

Num. Partecipanti

Minimo 8 partecipanti

Modalità di partecipazione

videoconferenza in modalità sincrona, è necessario disporre di microfono e webcam

Operazione Rif. PA 2023-19527/RER approvata con DGR n. 1379 del 07/08/2023, canale di finanziamento Asse FSE+ 1. Occupazione

L’AgriFood in Emilia-Romagna: competenze per la sostenibilità della filiera.

Il progetto è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con risorse del FSE+.

Non ci sono costi di partecipazione.

Calendario

Modalità di partecipazione

I progetti verranno attivati con un numero minimo di 8 persone ammesse. Il numero minimo è determinato dalla documentazione trasmessa per la concessione degli aiuti di stato in regime de minimis.

I partecipanti verranno scelti in base all’ordine di arrivo della scheda di iscrizione completa di tutti i dati richiesti.

Contenuti

Riduzione degli sprechi
  • Spreco alimentare di risorse sane e commestibili: perdite alimentari durante le fasi di produzione, post-raccolta e trasformazione degli alimenti (food losses) e sprechi durante la trasformazione industriale, la distribuzione ed il consumo finale (food waste);
  • Principali perdite nella catena alimentare: da lavorazione di frutta e ortaggi, industria lattiero-casearia, cereali e granaglie, altri prodotti;
  • Metodologie di valutazione LCA – Life Cicle Assessment;
  • Applicazioni delle Tecnologie abilitanti (KETs) e di soluzioni di Intelligenza Artificiale per il monitoraggio e la riduzione degli scarti;
Circolarizzazione dell’economia
  • – Principali sottoprodotti valorizzabili da filiera enologica, orto-frutticola, olearia, lattiero-casearia, ittica, da industria molitoria;
  • Possibili valorizzazioni di sottoprodotti, scarti e residui della trasformazione: per utilizzo alimentare (alimentazione umana);
  • alternativo (energia, alimentazione animale, concimi, cosmetici, farmaci);
  • Casi di simbiosi industriale e mappatura delle relative economie circolari: valorizzazione sostenibile degli scarti della filiera vitivinicola per l’industria chimica e salutistica; valorizzazione di rifiuti organici mediante insetti per l’ottenimento di biomateriali per usi agricoli. Valorizzazione di componenti bioattive per l’integrazione diretta di prodotti alimentari (effetti tecnologici). Valorizzazione degli scarti per il recupero (estratti) di ingredienti ad elevato valore aggiunto da indirizzare alla produzione di integratori alimentari (effetti nutrizionali) e di alimenti funzionali (con benefici oltre la nutrizione di base);
  • Elementi di alle metodologie LCT – Life Cycle Thinking ed Eco-design.

Destinatari

Possono accedere alle attività imprenditorilavoratori dipendenti figure chiave di Imprese di qualsiasi classe dimensionale (PMI e GI), nonché liberi professionisti ordinistici e non ordinistici, con sede legale o unità locale in Emilia-Romagna.

Attestato

Al termine del percorso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Per informazioni ed iscrizioni

Referente

Ilaria Bertelli

Email: commerciale@centoform.it

Tel: 051 68 30 470